PITTURA SU MURO – BENVENUTI AI GIARDINI SOSPESI!

Pochi anni fa mostravo i fiori che ho fatto sbocciare nella mia cucina (cliccate QUI).
Pochi mesi fa mostravo l’albero che ho fatto crescere all’ingresso di casa mia (cliccate QUI).
Adesso vi mostro i rami che ho fatto rampiacre per un edificio di migliaia di metri quadrati! Beh, non per tutto l’edificio, solo per 50 metri in piano e poi su per 3 piani di scale. Comunque un bel salto di… Quantità!

Questo (8-9-10 febbraio 2013) sarà il week end “open day” dedicato al primo appartamento completamente finito. E con una splendida vista sulle montagne di Varese e oltre! Se volete andare a curiosare vi aspetta a Varese, in Via Borghi.
Io non posso che invitarvi a seguire il “mio” percorso floreale: seguite, seguite, seguite…

…BENVENUTI ALLA PRIMA DEI “GIARDINI SOSPESI”!
Cliccate QUI per il video e QUI per l’evento su Facebook.
“Giardini Sospesi”… Non è un bellissimo nome per una residenza?

Ultima cosa, che mi ha particolarmente entusismata: nasce su una ex area industriale abbandonata, tema al quale, in passato, mi sono già avvicinata: clicate anche QUI per scoprire il vecchio post in cui ne ho parlato!

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna

16 risposte a "PITTURA SU MURO – BENVENUTI AI GIARDINI SOSPESI!"

Add yours

  1. Grazie Marta, peccato che è ancora un cantiere, quindi una volta che sarà tutto rifinito non si vedrà più! Tutto coperto!
    Questi dipinti sono un abbellimento per i visitatori in fase vendite, soprattutto per questo week end di presentazione speciale… Poi addio…
    Però alla fine ci saranno le piante vere del giardino!
    Ma chissà, è piaciuto tanto il risultato, magari vorranno replicare! 😉

    Mi piace

  2. Grazie Krilù! Eh già, peccato, però sono molto felice di sentire tanti commenti entusiasti, anche dal vivo! Magari se ci saranno altre occasioni del genere saranno di lunga durata, chissà!

    Mi piace

  3. Grazie Leovi, evviva i fiori!! Queste foto sono state scattate molto velocemente, alla fine di una dura giornata di lavoro al freddo, al vento, con la terra che volava negli occhi e sulle superfici appena dipinte… Quindi non sono particolarmente curate… Ma sono un bel ricordo! 😉

    Mi piace

  4. Oh sì Jane, lo sono!
    Avevo già dipinto qualche parete di casa ma queste, così grezze, sono state un po' più insidiose. Il percorso a terra mi ha costretta a lavorare su dimensioni mooolto più grandi delle mie abitudini (e con qualche difficoltà, come ho scritto nel commento precedente). Quindi, le preoccupazioni su come gestire il tutto non mi lasciavano serena. Ma alla fine ho potuto rilassarmi e poi, visto che tutti ne sono stati entusiasti, mi sono convinta d'aver fatto un buon lavoro e ne sono molto orgogliosa! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: