Lives of a (black) cat

L’inverno può far impigrire: non sempre si ha voglia di lasciarsi pungere dal freddo ed il grigio di certe giornate nasconde gli orizzonti. Certo, camminando ci si scalda ed è bello scoprire mondi nascosti ma stavolta rintaniamoci un poco, sentiamoci un po’ gatti: sanno essere così spericolati da necessitare di sette (secondo alcuni nove!) vite ma sanno anche accoccolarsi, apparentemente indifferenti al mondo.

Nell’inverno di tre anni fa, un’amica dallo spirito felino e con l’animo in letargo si è trovata a fare un “gioco da blogger” e mentre si stiracchiava ha pensato di coinvolgere anche me. Questi “giochi” sono belli perchè se t’invitano hai già vinto (anche se poi non partecipi!) e perchè ci fanno conoscere nuovi blog ma sono anche delle “catene”, passatempi che non mi stimolano un gran che. La volta che quell’amica mi ha voluta premiare ho però avuto un’idea per giocare a modo mio ed ho subito fissato qualche spunto ma… era inverno ed i fogli con le idee si son lasciati impigrire: han preso a pisolare sotto altri fogli e lì han poltrito, fino a pochi giorni fa. Dopo tre anni si può ancora giocare?

Come ho giocato? Creando un’illustrazione a tema! Quale tema? La catena suggeriva di giocare raccontando sette fatti curiosi e il blog di Serena (l’amica dallo spirito felino) si chiama “Souvenir of a black cat“; si dice che i gatti abbiano sette vite (o anche nove, a seconda delle locali tradizioni) e le cose si sono legate in un’ispirazione improvvisa!

Questa la parte giocosa ma… il premio? È l’aiutarsi a farsi conoscere. Serena ha suggerito ai suoi lettori alcuni blog (tra cui il mio), i “nominati” possono premiare altri che apprezzano e così via.

Non amando le catene non invito nessuno a continuare la tiritera ma piacendomi regalare spunti ecco qualche link “a tema”: ovviamente il sito di Serena (cliccate QUI) e poi altri due legati a noi: quello dove ci siamo conosciute avendoci collaborato entrambe (cliccate QUI) ed uno che ho iniziato a seguire incuriosita dai commenti al post-premio di Serena, questo QUI. Inoltre uno che non c’entra con me e l’amica felina ma qualche giorno fa un’altra persona mi ha “premiata” e siccome mi piace ringraziare approfitto di questo post e linko anche il suo angolo di web (cliccate QUI).

Che Serena abbia considerato il mio blog meritevole d’essere pubblicizzato tramite il suo mi onora, perchè adoro il suo modo di raccontare mete attraverso i suoi personali ed affascinanti percorsi, fisici e mentali. Spero che questa dedica illustrata le piacerà e spero di aver fatto conoscere qualcosa di nuovo a chi passa di qua o almeno spero che vi sia piaciuta la mia illustrazione miciosa!

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna

P.S. mi piace far notare (osservate bene i collage) che questa elaborazione ha trovato il sottofondo musicale ideale: “Nine Lives” degli Aerosmith. Più spunti si tengono per mano, più bello è!

Cat’s life“• tecnica mista (china, pennarelli, acrilici) • 19×27 cm.
OperaDisponibile.
Per info su qualsiasi opera continua a curiosare nel sito o contattami, sarò lieta di risponderti, senza impegno.

8 risposte a "Lives of a (black) cat"

Add yours

  1. Jo trobo divertits alguns del jocs que comentes, alguna vegada també he participat, depèn del moment , la inspiració i el tema , jejejeje…. m’agrada aquesta complicitat entre blogers i adient per donar-se a conèixer i que et coneguin….el món és molt gran i la imaginació, encara més !!
    Bonica il·lustració , la teva dels gats !!
    Salut 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: